UltimaEdizione.Eu  > 

La ‘ndrangheta dietro l’omicidio di un giornalista in Slovacchia

La ‘ndrangheta dietro l’omicidio di un giornalista in Slovacchia

La ‘ndrangheta calabrese potrebbe essere responsabile dell’omicidio del giornalista slovacco Jan Kuciak, di 27 anni, ritrovato ucciso assieme alla compagna Martina Kusnirova, fatti segno da colpi d’arma da fuoco  nella loro casa, 65 chilometri ad est della capitale della Slovacchia, Bratislava.

Il primo ministro slovacco,  Robert Fico, ha disposto una taglia  di un milione di euro da assicurare a chiunque fornisca  informazioni sull’assassinio dei due giovani.

La ‘ndrangheta è tirata in ballo perché,  secondo alcune fonti giornalistiche, Jan Kuciak sarebbe  stato in procinto di pubblicare un’indagine che collegava la mafia italiana alla corruzione politica in Slovacchia.

Secondo un giornalista collega giornalista,  che lavorava con Kuciak, il motivo dell’omicidio potrebbe essere collegato all’indagine su presunti  usi  fraudolenti dei fondi UE da parte di cittadini italiani collegati con la ‘ndrangheta”.

Secondo le opposizioni politiche, la cosa porterebbe fino ad un importante consigliere del  Primo Ministro Fico il quale, però, ha invitato a non coinvolgere persone innocenti senza avere alcuna prova.