UltimaEdizione.Eu  > 

Turismo fa crescere il settore alberghiero. Boom 5 Stelle

Turismo fa crescere il settore alberghiero. Boom 5 Stelle

Perché l’Italia piace agli italiani e agli stranieri. I motivi per cui l’Italia e gli hotel salgono nelle preferenze di viaggio di italiani e stranieri sono molti.

Il primo luogo, come spiega Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, nella scelta dell’Italia come destinazione turistica «In questi ultimi anni ha certamente influito la situazione della sicurezza nel Mediterraneo. Per fortuna, l’Italia è finora percepita come un Paese sicuro, sia da parte dei turisti stranieri e italiani, sia da parte degli investitori».

Esistono poi anche altri fattori come l’aumento delle presenze cinesi, la crescita del comparto dei grandi eventi, la forza del dollaro.

Un’altra condizione competitiva è rappresentata dalle tariffe, spesso particolarmente vantaggiose, che si possono trovare muovendosi con un certo anticipo e consultando la rete: il sito Sfrecciando, ad esempio, propone interessanti pacchetti treno + hotel in Italia, con un’ampia selezione di strutture, per pernottare in tutte le principali città d’Italia (qui per maggiori informazioni).

Da non sottovalutare poi la storia, il paesaggio e la cultura dell’Italia che esercitano da sempre un forte fascino per i turisti, ma anche per gli investitori del comparto luxury. Sono infatti proprio le presenze nelle strutture a 5 stelle che hanno registrato la crescita maggiore, con un aumento pari al 22,10% negli ultimi cinque anni.

Perché l’Italia piace agli investitori. Gli investimenti esteri sono rivolti soprattutto alla realizzazione di hotel all’interno di palazzi storici o di ex edifici industriali, espressione della storia culturale della Penisola.

Tra le aperture imminenti, un luogo di grande fascino dove pernottare sarà sicuramente l’Hotel Eden a Roma, edificio storico circondato dagli splendidi giardini di Villa Borghese e proprietà di Dorchester Collection dal 2013. Si tratta di un luogo simbolo che ha visto in passato il passaggio di capi di stato e personaggi illustri, e che finalmente torna a risplendere dopo anni di oblio. Grazie all’investimento del gruppo alberghiero, gli ambienti sono stati restaurati in modo raffinato, con la realizzazione di stanze, suite, Spa, di due eleganti ristoranti e di una veranda affacciata sulla città.

A Milano aprirà invece il primo hotel del brand NYX Hotel in Europa, del gruppo Leonardo Hotels. L’albergo è stato realizzato grazie al recupero della storica sede della Philips, adiacente alla stazione centrale, ed ha l’arte come suo segno distintivo: la caratteristica principale di questa catena di alberghi è infatti quella di essere dei veri e propri centri espositivi di arte, in cui gli artisti locali possono realizzare e mostrare le opere al pubblico.

 

 

Parliamo infatti di centri aperti alla città, realizzati anche per ospitare eventi mondani, sfilate di alta moda e aperitivi in grande stile, con vista sulla città. Altri investitori, come Oekter Collection, gruppo già proprietario di nove luxury hotel nel mondo, stanno ancora cercando la sede perfetta in cui investire, ma hanno già mostrato il loro interesse a farlo.

 

La ricettività italiana si rinnova nel segno del lusso. L’aumento della domanda nel comparto alberghiero sta portando anche all’esigenza di ripensare il concetto stesso di ospitalità. È quanto si sta facendo ad esempio con i condohotel, importati dall’estero in Italia grazie ad AllegroItalia Hotel & Condo.

Si tratta di una rivisitazione dei residence, ma con una qualità molto superiore, in cui gli ospiti possono soggiornare pochi giorni, ma anche alcuni mesi, beneficiando di tutti i confort di un hotel di lusso, tra cui Spa, campi da golf e ristoranti di lusso. Le strutture del gruppo in Italia sono oggi cinque, ma si punta ad arrivare a 30 entro il 2019, con nuovi hotel da aprire a Roma, Napoli, Venezia e Costa Smeralda.

 

Gianluca Bottiglieri