UltimaEdizione.Eu  > 

Brasile: 57 morti per una rivolta in carcere

Brasile: 57 morti per una rivolta in carcere

In Brasile,  57 persone sono state uccise nel corso di una rivolta scoppiata nella prigione di Altamira nello stato di Pará. Gli scontri, nel corso dei quali sono state decapitate 16 persone, sono stati originati dalla rivalità di due bande criminali contrapposte.

I membri di un gruppo di delinquenti è riuscita ad invadere l’area del carcere dove erano reclusi i loro avversari. Molte delle vittime sono morte soffocate dopo che una parte della prigione è stata incendiata.

Le violenze sono durate svariate ore, fino a quando le forze dell’ordine sono riuscite a riprendere il controllo della prigione che si trova nel cord del Brasile e a liberare due guardie carcerarie che erano state prese in ostaggio.

La prigione di Altamira, dove è scoppiata la violenza, ha una capacità di 200 persone, ma era occupata da 309 prigionieri. Il ministero della Giustizia del Brasile ha annunciato che i capi della rivolta saranno trasferiti in altre carceri sparse nel resto del paese.