UltimaEdizione.Eu  > 

Migranti: torna la pace con la Francia. Meno male!

Migranti: torna la pace con la Francia. Meno male!

Sui migranti è tornata la pace tra Italia e Francia. Il Presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte, si è chiarito con il Presidente della Repubblica francese, Macron, e non annullerà il viaggio previsto per Parigi dove, tra le altre cose, si parlerà della riforma dell’Accordo di Dublino che tanti problemi ha creato in materia di accoglienza profughi.

Italia e Francia erano giunte ai ferri corti a causa della nave Aquarios ed il suo carico di migranti che Roma ha deciso di non accogliere in alcuno dei propri porti. Le persone a bordo sono adesso dirette verso la Spagna, dove, invece, il neo governo socialista spagnolo ha deciso il contrario e prefigurato la possibilità che chi ha assunto questa decisione per l’Italia venga chiamato a risponderne penalmente.

La polemica tra Parigi e Roma sui migranti aveva portato il Presidente del Consiglio italiano  a rinviare il colloquio programmato con il presidente francese, Emmanuel Macron,  per venerdì a Parigi.

Macron, da parte sua, aveva lanciato un appello a “non lasciarsi andare alle emozioni” ed assicurato di voler lavorare con l’Italia la cui  gestione del caso Aquarius egli aveva definito “irresponsabile” e “cinica”, per poi aggiungere:  “Non posso dare ragione a chi provoca”.

Conte nel corso del Consiglio dei ministri  aveva definito una “intromissione” quella di Parigi e sostenuto la necessità di un atto ufficiale di scuse da parte di Macron che, però, secondo quanto è trapelato si sarebbe limitato a spiegare telefonicamente a Conte che non intendeva offendere gli italiani.

Intanto, il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, aveva già annunciato la mancata partenza per Parigi dove avrebbe dovuto incontrare il ministro francese Le Maire.