UltimaEdizione.Eu  > 

Terremoto: continuano le scosse nelle Marche

Terremoto: continuano le scosse nelle Marche

Continuano le scosse di terremoto nelle Marche dove, ieri, una violenta scossa di terremoto ha colpito alle prime luci dell’alba  la Provincia di Macerata con una intensità di magnitudo 4.7.  Lo sciame sismico è ritenuto dagli esperti in continuità con le scosse di terremoto che interessarono la stessa area nell’ottobre del 2016 e che portarono alla distruzione di moli paesi e cittadini e gravi danni per Camerino.

Alcune delle scosse un tempo dette di assestamento hanno toccato anche i 3.5 di magnitudo, come quella che è stata registrata a a Pieve Torrina con una profondità di cinque chilometri.

La scossa più forte di ieri  è stata rilevata ad una profondità di nove dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, InGV, a circa nove chilometri. L’epicentro localizzato non lontano da Camerino, nel comune di Muccia. Segnalati alcuni crolli, come quello del campoanile di Muccia e tanta paura tra la popolazione scesa in strada. Non vi sono notizie però di conseguenze per le persone. Chiuse le scuole del vicino comune di Pieve Torina.

A partire da questa scossa di terremoto, si é poi sviluppato un consistente sciame sismico, che ha sempre interessato la Provincia di Macerata con altri sisma che hanno toccato anche l’intensità di magnitudo 3.5.

Alcune delle casette allestite per i terremotati del 2016 sono state danneggiate a causa del terremoto di ieri.

Di seguito l’elenco dei comuni più vicino all’epicentro di questo ultimo, importante terremoto