UltimaEdizione.Eu  > 

Fumo a Torino per gli incendi in Piemonte

Fumo a Torino per gli incendi in Piemonte

Il fumo provocato dagli incendi in Piemonte ha raggiunto Torino, dove è segnalato in tutta la città un forte odore di bruciato. Schizzati alle stenne nel capoluogo piemontese i livelli di Pm10.

Secondo le rilevazioni dell’Arpa, l’Agenzia regionale per l’ambiente, le polveri sottili hanno raggiunto i 199 mcg/mc, quattro volte oltre i limiti previsti.

Gli incendi da alcuni giorni interessano la Valle di Susa dove si è allargato il fronte delle fiamme  a causa  del forte vento.

Alcune squadre di vigili del fuoco sono rimaste a lungo isolate e circondate dalle fiamme  sopra Mompantero prima di essere liberate.

La situazione si aggravata a causa delle raffiche di fohen, il vento che scende lungo i crinali delle.  Particolarmente colpita la  Valle Varaita, vicino a Casteldelfino.

Secondo la Coldiretti il vento e la siccità le cause costituiscono la causa principale degli incendi e la ricostruzione del tessuto forestale  e delle vigne distrutte richiederanno almeno  15 anni.