UltimaEdizione.Eu  > 

Raffica di arresti in tutta Italia per furti di bagagli dagli aerei in sosta negli aeroporti. In carcere 29 dipendenti

di società di “handling” che operano per conto di Alitalia, mentre per altri 57 è scattata la denuncia con l’obbligo di firma. A Roma, le persone finite in manette sono dipendenti di terra di Alitalia addetti ai lavori di carico e scarico degli aerei.

Nell’operazione chiamata “stive pulite”, diretta dalla Procura della Repubblica di Lametia Terme, in Calabria, sono stati impegnati più di 400 uomini della polizia di frontiera e di altre forze. Le indagini sono partite un anno fa e hanno riguardato un centinaio di furti, tentati furti e danneggiamenti vari avvenuti negli scali di Lamezia Terme, Bari, Bologna, Milano Linate, Napoli, Palermo, Verona e Roma Fiumicino. La polizia di frontiera ha sottolineato che “l’operazione è riuscita per il determinante contributo di Alitalia”.