UltimaEdizione.Eu  > 

Presidente del Catania ammette di aver “comperato” 5″ partite per 100 mila euro l’una

Presidente del Catania ammette di aver “comperato” 5″ partite per 100 mila euro l’una

Il Presidente della società Catania di Calcio, Antonino Pulvirenti, ha ammesso di aver comperato cinque partite dell’appena concluso campionato di Serie B di calcio pagando 100 mila euro ciascuna.

Le ammissioni Pulvirenti le ha fatte nel corso di un lungo interrogatorio resa dinanzi al Procuratore della Repubblica di Catania, Giovanni Salvi che aveva avviato l’inchiesta sulla sola partita Varese Catania, aprendo una nuova pagina di una calciopoli che sembra non voler mai abbandonare l’Italia dove non mancano mai le partite comprate e che falsano il campionato.

I legali di Pulvirenti spiegano con un comunicato che il loro assistito ha ammesso di avere avuto “contatti” per riuscire a far sì che la sua squadra riuscisse a salvarsi dalla retrocessione cui pareva destinata verso la fine del campionato. A loro avviso, però, questi contatti non avrebbero avuto alcuna “reale incidenza sull’esito degli incontri”. Le cinque partite in questioni sarebbero quelle giocate dagli etnei contro il Varese, il Trapani , il Latina e la Ternana, tutte vinte dal Catania e quella pareggiata in casa con il Livorno.