UltimaEdizione.Eu  > 

Obama: rischio di un attacco nucleare dei terroristi Isis

Obama: rischio di un attacco nucleare dei terroristi Isis

Il Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, è convinto che sia molto concreta e che non vada sottovalutata la minaccia che dei terroristi possano sferrare  un attacco nucleare che potrebbe “cambiare il nostro mondo”.

Obama ha espresso questo suo convincimento intervenendo al vertice mondiale sulla sicurezza nucleare, convocato a Washington dove partecipano i rappresentanti di oltre 50 stati, sostenendo, però, che il mondo ha fatto molto per contrastare questa prospettiva.

In questo senso, ha detto Obama, la possibilità che l’Isis possa entrare in possesso di un’arma nucleare costituisce “una delle più grandi minacce alla sicurezza globale”.

“Non c’è dubbio- ha aggiunto il Presidente Usa- che, se questi uomini folli mai riuscissero a mettere le mani su una bomba nucleare o del materiale nucleare li utilizzerebbero certamente  per uccidere quante più persone possibile”.

Obama non ha perso l’occasione per plaudire all’accordo sul nucleare raggiunto con l’Iran, che è stato criticato dentro e fuori gli Stati Uniti.

I partecipanti al vertice hanno comunque notato le assenze del Presidente russo Vladimir Putin e del primo ministro pakistano, Nawaz Sharif, il quale ha annullato il suo viaggio negli Usa a causo di un sanguinoso attentato organizzato dai talebani contro la comunità cristiana di Lahore.