UltimaEdizione.Eu  > 

Napolitano: vicenda marò italiani gestita dall’India in modi “contraddittori e sconcertanti”. Letta conferma che si punta anche sull’Europa per superare il contrasto

Napolitano: vicenda marò italiani gestita dall’India in modi “contraddittori e sconcertanti”. Letta conferma che si punta anche sull’Europa per superare il contrasto

La  vicenda dei Marò è stata “gestita finora dalle Autorità indiane in modi contraddittori e sconcertanti”. La denuncia del comportamento del Governo di Nuova Dehli sul caso dei due nostri fucilieri di marina, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone è venuta dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Continua così la pressione internazionale affinché finisca l’odissea dei nostri marò oramai bloccati in  India da due anni senza che vengano sottoposti ad un regolare processo in cui siano ben definite le leggi cui farà riferimento l’accusa. Una situazione insostenibile per cui si stanno muovendo tutti i vertici istituzionali,oltre che una parte della pubblica opinione.

Napolitano ha confermato che anche lui sta parlando della questione con quante più autorità straniere è possibile. C’è oramai la consapevolezza, infatti,  che solo un deciso intervento internazionale può costringere le autorità indiane ad affrontare il caso senza ulteriori ambiguità e dilazioni. Molto positivi devono essere considerati i passi che anche l’Unione Europea sta cominciando a dare l’impressione  di voler fare per sbloccare la situazione.

Gli indiani infatti sono molto interessati a concludere con Bruxelles le trattative avviate da tempo in materia di accordi commerciali e di collaborazione su vari aspetti bilaterali su cui l’Italia  potrebbe persino arrivare a porre il veto e, così, bloccare ogni ulteriore sviluppo in vista di eventuali accordi.

Il discorso di Napolitano è giunto in occasione dell’incontro tenuto con  la  delegazione  parlamentare bicamerale al ritorno dall’India  per incontrare Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Al termine dell’incontro, il Presidente Napolitano ha chiamato i due militari e li ha tranquillizzati dicendo: “Tornerete con onore”.

latorre girone 2

Successivamente, il Quirinale ha diffuso una nota  in cui si informa che “il Capo dello Stato proseguirà e intensificherà i contatti già stabiliti sul tema con i Capi di Stato di Paesi amici, presso i quali ha già incontrato attenzione e comprensione per questo caso doloroso”.

La delegazione delle commissioni Esteri e Difesa di Camera e Senato è stata anche  ricevuta dal Presidente del Consiglio, Enrico Letta, il quale ha detto che ” i contatti sul piano europeo e internazionale proseguiranno per sensibilizzare i partner dell’Italia su una questione che vede tutta la comunità nazionale al fianco dei due marò e delle loro famiglie”.
Gianluca Scialanga