UltimaEdizione.Eu  > 

La casa non si tocca. Polemiche sull’ultimo favore alle banche. Barricate dei Cinque Stelle

La casa non si tocca. Polemiche sull’ultimo favore alle banche. Barricate dei Cinque Stelle

La casa non si tocca. Vere e proprie barricate dei Cinque Stelle sulle modifiche che si vorrebbero introdurre alla Legge bancaria in materia di mutuo, considerate un vero e proprio favore fatto alle banche.

L’ennesimo, che consentirebbe all’istituto di credito che eroga un mutuo di prendersi la casa di chi non ha pagato le rate come previsto. In un primo momento dovevano essere sette. Poi, dopo le polemiche esplose sarebbero state portate a 18.

Per protestare contro il provvedimento che viene considerato una vera e propria espropriazione della casa i parlamentari del Movimento dei Cinque Stelle si sono recati presso la sede del Ministero dell’Economia innalzando gli stessi cartelli di protesta esposti in Parlamento, al grido “La casa non si tocca”.

Per il comportamento tenuto in Aula alla Camera sono stati interdetti dai lavori in Aula per 3 giorni i deputati M5S Alberti, Cirielli, De Rosa, Della Valle, Sorial, Tripiedi, Di Stefano Manlio, Toninelli, Villarosa e per 6 giorni  Bianchi, Brugnarotto e Della Valle.