UltimaEdizione.Eu  > 

Le elezioni regionali in Piemonte non sono valide. Cota da considerarsi decaduto. Decisione del Tra di Torino

Le elezioni regionali in Piemonte non sono valide. Cota da considerarsi decaduto. Decisione del Tra di Torino

Le elezioni per la Regione Piemonte devono essere rifatte. Lo ha deciso il Tar di Torino che ha accolto il ricorso dell’ex presidente della Regione Mercedes Bresso,del Pd, presentata contro la lista “Pensionati per Cota” di Michele Giovine. La lista sarebbe stata presentata con l’apposizione di da firme false e ciò porterebbe secondo i giudici del tribunale amministrativo regionale all’annullamento dell’atto di proclamazione degli eletti nella primavera di quattro anni fa. Alla luce della sentenza del Tar , Roberto Cota deve essere considerato decaduto dalla carica di Governatore, così come la sua Giunta e l’intero Consiglio regionale.

Ora la parola spetta al Consiglio di Stato cui la Regione Piemonte ricorrerà contro la sentenza del Tar Piemonte, come ha già annunciato il presidente leghista Roberto Cota:  “Faremo ricorso al Consiglio di Stato contro questa vergognosa sentenza e io continuerò a fare il governatore, chiederemo giustizia lavorerò per costruire, nell’interesse dei piemontesi”.

Il verdetto appena emesso, però,  è immediatamente esecutivo e porta alla decadenza della giunta regionale e, quindi, alla sospensione dell’attività regionale in corso.

Il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, tuona: ”Un attacco alla democrazia, ecco di cosa si tratta”. Salvini se la prende con  i giudici ed annuncia l’organizzazione di una manifestazione che si terrà a Torino in sostegno della Presidenza Cota.

Di diverso tenore le dichiarazioni di Mercedes Bresso: “Sia pure in ritardo, giustizia è fatta. Una vittoria che dimostra quello che solo Cota e Giovine non avevano ancor capito: che le elezioni sono state truccate: ora la giunta Cota non esiste piu'”.

RomaSettRed