UltimaEdizione.Eu  > 

Europei 2016: calcio negli stadi, hooligans per le strade

Europei 2016: calcio negli stadi, hooligans per le strade

Continuano gli scontri tra hooligans convenuti in Francia da tutta Europa per le partite della competizione Uefa 2016. Sembra che non sia servito molto la minaccia della Federazione europea e gli organizzatori di eliminare dalla competizione le squadre nazionali i cui supporter si rendono responsabili di azioni di violenza anche fuori dagli stadi.

L’avvertimento dei vertici del calcio hanno già riguardato la Russia che risulta già espulsa, dopo i violenti scontri tra tifosi russi ed inglesi, anche se la decisione è stata per il momento sospesa.

Nonostante questo, però, si sono verificati nuove violenze di cui sono stati protagonisti a Lilla tifosi russi assieme a quelli dell’Inghilterra e del Galles.

Proprio il confronto tra le due squadre britanniche, che si terrà a Lens, sta ora preoccupando i dirigenti sportivi e quelli della polizia che sembrano aver sottovalutato il rischio degli scontri tra i tifosi preoccupati come sono stati per eventuali azioni del terrorismo islamista.

Nessuno, ad esempio, aveva pensato ad emanare il divieto di vendita e di consumo di alcolici nei pressi delle strutture sportive come solitamente è previsto in diversi paesi, tra cui l’Italia, in occasione di partite di calcio tra squadre le cui tifoserie sono note per lasciarsi andare ad ogni sorte di violenza.

Stessa preoccupazione, comunque, per la partita Russia Slovacchia che si terrà a Lilla dove sono già stati effettuati numerosi arresti da parte della polizia tra i tifosi russi considerati responsabili di assalti ed aggressioni nei giorni scorsi.

Giuseppe Careri