UltimaEdizione.Eu  > 

Duro attacco di Marino a Renzi e al Pd

Duro attacco di Marino a Renzi e al Pd

Ignazio Marino sceglie la presentazione del suo libro autobiografico, Un marziano a Roma, per portare un durissimo attacco a Matteo Renzi e al Pd  ritenuti, ovviamente, dall’ex Sindaco di Roma i principali responsabili della brusca sua fine dell’esperienza sul Campidoglio.

Marino si è scagliato contro le lobby che a suo dire condizionano la vita romana e le linee dei partiti. In questa direzione ne ha avuto per tutti, a partire da Caltagirone e dai suoi consistenti interessi nella Capitale, da Luca di Montezemolo e il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, cui sono addebitate le pressioni per individuare i terreni di Torvergata per la realizzazione di alcuni impianti previsti per le eventuali Olimpiadi per cui Roma si è candidata.

Secondo Ignazio Marino Roma si deve liberare dai rappresentati di quelle lobby con i quali, invece, lui ha sostenuto nel corso di una conferenza stampa organizzata presso la sede dell’Associazione della Stampa estera a Roma, Renzi “preferisce sedersi a tavola”.

In relazione a Mafia capitale, secondo l’ex Sindaco capitolino se egli avesse seguito le richieste e le raccomandazioni provenienti dagli uomini del suo partito adesso sarebbe in “cella di isolamento”.

Marino non si è voluto esprimere sul suo prossimo impegno in vista delle elezioni amministrative e non ha così risposto a chi gli chiedeva se si candiderà nuovamente come sindaco presentando una sua propria lista autonoma.