UltimaEdizione.Eu  > 

Due attivisti animalisti colpiti dalla furia di un gruppo di allevatori di visoni “salvati” a stento dalla polizia di Lodi.

E’accaduto in provincia di Cremona dove Claudio e Brenda, attivisti di “Nemesi Animale”, sono stati sorpresi dai propretari mentre dall’esterno filmavano un allevamento di visoni a Dovera, vicino a Crema. I due stanno conducendo da tempo indagini appunto sugli stabilimenti italiani dove sono allevati e “custoditi” i preziosi animali da pelliccia prima di essere uccisi per ricavare “materiale” da immettere sul mecato, documentando azioni illecite e torture.

Ma tre uomini che lavorano nello stabilimento, dopo averli scoperti, sono usciti all’improvviso con un’auto in strada armati di bastoni, cercando di aggredire la coppia di “investigatori” e dar loro una lezione. Vista la mala parata, la coppia è fuggita a bordo della loro auto. Ma i tre non hanno desistito. E’ cominciato quindi un inseguimento durato una decina di chilometri, con tanto di speronamenti, testacoda e inversioni di marcia. Giunti a Lodi l’inseguimento è terminato, anche per l’intervento di una pattuglia della polizia, impedendo che si verificasse una tragedia.

Red