UltimaEdizione.Eu  > 

Bulgaria: polizia spara sui migranti al confine. Ucciso un afghano

Bulgaria: polizia spara sui migranti al confine. Ucciso un afghano

Tanti modi ha l’Europa di accogliere, o non accogliere, i migranti. Dalla Bulgaria viene l’eco delle fucilate sparate ad altezza d’uomo contro un gruppo di 47 profughi che cercava di attraversare il confine con la Turchia nei pressi di Sredets, città nella Bulgaria sudorientale.

Così un  afghano è stato colpito mortalmente ed è deceduto mentre veniva trasportato all’ospedale. La polizia bulgara prova a difendersi sostenendo che i migranti erano armati.

L’incidente è avvenuto mentre era in corso a Bruxelles un vertice europeo ed il primo ministro bulgaro Boyko Borisov ha lasciato la riunione per rientrare a Sofia.