UltimaEdizione.Eu  > 

Bomba esplode a Belfast. Danni limitati solo per miracolo

Bomba esplode a Belfast. Danni limitati solo per miracolo

Una bomba è stata fatta esplodere a Belfast, capoluogo dell’Irlanda del Nord, mentre la polizia stava facendo evacuare un’ampia area intorno alla Cattedrale, nel centro cittadino. Gli agenti, infatti, erano intervenuti dopo che una segnalazione anonima avvertiva della presenza di un ordigno pronto ad esplodere. Il gruppo dissidente repubblicano Oglaigh na hÉireann, staccatosi dall’Ira dopo la pace siglata con il Governo di Londra,  si è successivamente assunto la responsabilità dell’attentato. La bomba sarebbe stata lasciata all’interno di uno zaino ed era destinata a colpire gli agenti richiamati sul luogo dalla telefonata anonima. L’attentato, però, non ha avuto gravi conseguenze perché, per cause ancora da accertare, l’esplosione è stata limitata. Gli agenti hanno parlato di vero e proprio miracolo perché l’ordigno era stato lasciato in una zona molto frequentata per i molti locali pubblici aperti di venerdì sera.

Nel corso delle ultime settimane dissidenti appartenenti a gruppi antibritannici hanno effettuato attentati dinamitardi non solo a Belfast, ma anche a Londonderry o Derry, come é chiamata dai cattolici che la popolano in maggioranza. Una delle tecniche utilizzate è quella di collocare ordigni a bordo di normali vetture costringendo i guidatori a seguire le loro indicazioni. In due casi, però, le persone coinvolte hanno avvertito immediatamente la polizia.

 RomaSettRed