UltimaEdizione.Eu  > 

A Gennaio partirà, a Ginevra, la Conferenza di pace sulla Siria. L’Italia vuole esserci

A Gennaio partirà, a Ginevra,  la Conferenza di pace sulla Siria. L’Italia vuole esserci

Il prossimo 22 Gennaio si terrà la tanto attesa “Ginevra 2”. Questo il nome della Conferenza di pace che dovrebbe avviare un processo di pacificazione e di ricostruzione della Siria, sconvolta da oltre due anni di guerra civile. Il bilancio degli scontri tra il regime di Bashar al_Assad e gli insorti è terribile: oltre 100 mila morti e circa due milioni di rifugiati nei paesi vicini, sette milioni, poi, le persone comunque sfollate e senza casa all’interno dei confini.

Ci sono voluti mesi perché il Segretario Generale dell’Onu,  Ban Ki-moon, riuscisse ad annunciare l’avvio della Conferenza che si presenta, comunque, incerto e senza la certezza di poter raggiungere un qualche risultato. Per mesi e mesi i veti incrociati tra il Governo di Damasco ed i suoi avversari, esterni ed interni, ha lasciato la situazione in uno stato di stallo che ha rischiato persino di sconfinare in un ben più ampio conflitto regionale e di portare ad un intercento militare occidentale. Cosa poi superata grazie all’accordo raggiunto sulla distruzione dell’arsenale chimico dell’esercito di Damasco.

La Ministro degli esteri italiana, Emma Bonino, ha detto che il nostro Paese é molto interessata a partecipare alla Conferenza.

RomaSettRed