UltimaEdizione.Eu  > 

Tre soldati Usa uccisi in Afghanistan. Rilasciato in Pakistan numero due talebani

Tre soldati Usa uccisi in Afghanistan. Rilasciato in Pakistan numero due talebani

Tre soldati americani uccisi da un afghano che indossava una divisa delle forze di sicurezza di Kabul.
La sparatoria ha avuto luogo all’interno di una base dell’esercito afgano nella città di Gardez, capitale della provincia orientale di Paktia. La zona, vicino al confine con il Pakistan, è sempre stata una prima linea nello scontro con i talebani che traggono qui aiuto e protezione da parte di una popolazione amica.

Si tratta della 62 esima vittima occidentale, nel 2013 sono già 11, provocate da terroristi che si travestono da militari afghani per compiere i loro attentati.

Il Pakistan, intanto, ha rilasciato il Mullah Abdul Ghani Baradar il più alto in grado tra talebani i afghani tenuti prigionieri nel Paese confinante con l’Afghanistan.

Baradar, considerato il numero due dei talebani, fu arrestato nel corso di un attacco congiunto di truppe pakistane ed uomini della CIA nella città di Karachi nel 2010.

La decisione del rilascio è stata presa su richiesta delle autorità di Kabul.
mullah Baradar
Si conta sul fatto che il rilascio di Baradar possa, come dice un comunicato del Ministero degli esteri del Pakistan, “facilitare ulteriormente il processo di riconciliazione in Afghanistan”.

Pakistan, nella stessa prospettiva, ha rilasciato già 33 prigionieri talebani nel corso dell’ultimo anno, su richiesta del governo afgano.

John De Giorgi