UltimaEdizione.Eu  > 

Rovinata in parte la festa dei Fori Arrivano i contestatori della discarica

Rovinata in parte la festa dei Fori  Arrivano i contestatori della discarica

La Festa dei Fori Imperiali rovinata a metà dalle proteste degli abitanti dell’Ardeatina. Si sono presentati sotto mentite spoglie alla serata cui teneva tanto Ignazio Marino, per fargliela andare di traverso. Hanno portato anche qualche trattore che però non ha potuto raggiungere il Campidoglio.

Alla loro guida l’ex sindaco Gianni Alemanno e la ex vice sindaco Sveva Belviso. Certo la cosa ha il sapore della strumentalità, ma questa considerazione poco muta lo stato delle cose.

Comunque, quello che voleva essere il biglietto da visita di Marino e della sua intera legislatura municipale ne è uscito almeno un po’ stropicciato.
marino boldrini
Lui, accompagnato dalla Presidente della Camera, Laura Boldrini, alla fine, sia pure in ritardo, ha tagliato il nastro tricolore come se, più che chiudere, si dovesse inaugurare una strada.

La protesta ha avuto inizialmente successo sul Colle del Campidoglio perché i contestatori si sono presentati alla spicciolata. Come se si trattasse di normali famiglie, del resto questo sono, con tanto di nonni e bambini al seguito.

Così le forze dell’ordine c’hanno messo un po’ di tempo prima di poterli isolare e consentire al Sindaco Marino di fare gli onori di casa ad autorità ed amici venuti a complimentarsi per la cosiddetta pedonalizzazione dei Fori Imperiali.
proteste fori
Le proteste contro la nuova discarica seguono la decisione del Commissario Goffredo Sottile di individuare al chilometro 15,300 dell’Ardeatina, in zona Falcognana, la discarica destinata a subentrare a quella oramai inutilizzabile di Malagrotta.

Sono state indirizzate, però, contro Marino che, per ora, è stato l’unico a chiedere di vederci più chiaro nella decisione prima di fare una scelta definitiva.

Antonello La Monaca