UltimaEdizione.Eu  > 

Renzi vince ma non “sfonda” nel voto degli iscritti al Pd, in vista delle primarie dell’8 Dicembre

Renzi vince ma non “sfonda” nel voto degli iscritti al Pd, in vista delle primarie dell’8 Dicembre

Renzi vince, ma non sfonda. Questa la sintesi cui portano i dati resi noti dal Pd sulla votazione degli iscritti. Renzi si attesta al 46,7 per cento. Cuperlo al 38,4, Pippo Civati 9,19 e Gianni Pittella attorno al 6%». Il voto ha riguardato circa 300 mila iscritti suddivisi in settemila sezioni.  «I dati sono ancora ufficiosi e non definitivi perchè ci sono dei congressi in corso come ad Asti dove la convenzione si terrà nei prossimi giorni, così come a Rovigo – ha il responsabile organizzativo del partito Davide Zoggia – anche a Frosinone i congressi si completeranno in queste giornate. Mancano alcuni circoli sparsi in alcune città come Novara e Venezia».

 

Le cifre sembrano non convincere Cuperlo secondo il quale si tratta di dati «incongruenti» perché, egli dice, “parzialmente diversi da quelli da noi raccolti in questi giorni e presentano diverse incongruenze, compresa l`esclusione di risultati già ufficiali e l`inclusione di dati non ancora certificati. Ma soprattutto questi dati sono drogati dai numeri della provincia di Salerno che contestiamo apertamente e che ci auguriamo tutti i candidati respingano per il rispetto che si deve agli oltre trecentomila, che hanno scritto una straordinaria pagina di partecipazione e di democrazia. Dubitiamo che fosse opportuno l`annuncio di cifre ancora incerte, invece di attendere il risultato conclusivo».

cuperlo porta a porta

Renzi affida a facebook il suo commento: «Essere nettamente in testa anche tra gli iscritti è un risultato che molti non si aspettavano: bene così, avanti tutta fino alle primarie aperte e libere dell’8 dicembre». Il capo del comitato elettorale di Renzi, Stefano Bonaccini parla di «un risultato molto importante e significativo, che arriva direttamente dai nostri iscritti».

RomaSettRed