UltimaEdizione.Eu  > 

Pedonalizzazione Fori: la parola a favorevoli e contrari

Pedonalizzazione Fori:  la parola a favorevoli e contrari

Mancano ormai tre settimane alla sperimentazione della pedonalizzazione dei Fori Imperiali. Noi di RomaSettimanale.it abbiamo deciso di sentire due diverse campane sulla questione: i favorevoli alla decisione del neosindaco Marino, come il presidente di Legambiente Lorenzo Parlati e i contrari – non alla pedonalizzazione in sé, ma alle modalità con cui sarà realizzata – come il presidente del Comitato Difesa Esquilino-Monti “Roma Caput Mundi” Augusto Caratelli.

Presidente Parlati, con che spirito voi di Legambiente accogliete questo provvedimento?

Con enorme soddisfazione. Il sindaco Marino, proprio durante un’iniziativa di Legambiente, aveva promesso di fare questa scelta. Per noi è un primo passo, che deve portare – nel minor tempo possibile – alla pedonalizzazione anche del lato tra via Cavour e piazza Venezia, oltre a quello tra via Cavour e il Colosseo.

abbra3Che messaggio si sente di mandare ai comitati contrari e ai cittadini che diffidano dell’utilità di questo provvedimento?

Abbiamo partecipato a ogni assemblea e i comitati sono sostanzialmente tutti favorevoli a questa scelta, anche se evidenziano criticità che vanno risolte. Davanti al Colosseo passano, nell’ora di punta, 1500 auto. Sono tantissime, ma un’inezia se le rapportiamo all’intera città dove, sempre nell’ora di punta, si muovono 350.000 macchine. Questa decisione non porterà sconvolgimenti dal punto di vista del traffico.

Vi attendete altri provvedimenti “ecologici” da parte della giunta comunale?

Assolutamente si. Questa è una scelta che da l’idea di una città diversa, che punta sui suoi tesori. Sul tema traffico, sono state prese decisioni tese a limitare il trasporto privato e a potenziare quello pubblico. Stesso ragionamento si potrebbe fare sui rifiuti, sul verde urbano. Roma può diventare una delle capitali europee della sostenibilità, anche con risvolti importanti dal punto di vista dell’economia e del lavoro.

abbra2 caratelliPresidente Caratelli, voi del comitato “Roma Caput Mundi” con che spirito accogliete questo provvedimento?

La nostra è una sonora bocciatura. Noi non vediamo una pedonalizzazione di questo tipo ma un’altra, meno costosa è più efficace. In primo luogo bisognerebbe ridurre di oltre il 50% i permessi ZTL, perché sappiamo tutti che più della metà non sono idonei all’attività svolta; in secondo luogo chiediamo il prolungamento dell’orario della Zona a Traffico Limitato dalle 18.30 alle 21; in terzo luogo – opzione facoltativa – un allargamento dei marciapiedi. In questo modo si ridurrebbe drasticamente il traffico su via dei Fori Imperiali.

Che messaggio si sente di mandare ai cittadini favorevoli alla soluzione-Marino?

Lancio un allarme: “ghettizzare” il Colosseo significa poi evitare che i turisti raggiungano con facilità il monumento più vistato al mondo. Abbiamo solo una linea della metropolitana lì di fronte: credo sia difficile possa sopportare tutto il flusso turistico.

Interviste di Diego Angelino