UltimaEdizione.Eu  > 

Luca Parmitano “ripassa” sulla Puglia con ISS. Mercoledì 23 ottobre collegamento con gli studenti di 2 istituti di Castellana e Bitonto

Luca Parmitano “ripassa” sulla Puglia con ISS. Mercoledì 23 ottobre collegamento con gli studenti di 2 istituti di Castellana e Bitonto

Proseguono i collegamenti radioamatoriali che permettono agli studenti di parlare con gli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Mercoledì 23 ottobre, infatti, Luca Parmitano sarà in contatto con gli alunni pugliesi dell’IPSSEEOA, l’Istituto Professionale per l’Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera di Castellana Grotte, e con quelli del liceo classico e linguistico C. Sylos di Bitonto.

L’astronauta dell’ESA di nazionalità italiana è a bordo della stazione orbitante da fine maggio con la missione di lunga durata denominata Volare e farà ritorno a terra tra qualche settimana a bordo della navetta russa Soyuz, insieme ai compagni di equipaggio Karen Nyberg della NASA ed al comandante russo Fyodor Yurchikhin. La missione è frutto di un accordo tra l’Agenzia Spaziale Italiana e la NASA.

aaa2parmitano5Prima di tornare, però, nel mese di novembre, Luca soddisferà ancora le nostre curiosità parlandoci di cibo, metabolismo ed esercizio fisico in microgravità, ma anche di vestiario e di come vengono smaltiti i rifiuti. Un cenno poi, a come è stata costruita la ISS, la stazione orbitante che lo ha ospitato per oltre cinque mesi, ed anche due parole sulla preparazione necessaria per una missione nello spazio e su come gestire eventuali emergenze.

Questo e molto altro nel collegamento di mercoledì 23 ottobre che potrete seguire in diretta dalle ore 14:43 tramite il sito di Cittadella Mediterranea della Scienza. Queste iniziative sono organizzate nell’ambito del programma educativo internazionale ARISS (Amateur Radio on International Space Station), e coordinate, in Italia, dall’AMSAT Italia.

La pagina italiana dell’ESA vi terrà aggiornati su questo programma educativo annunciando i collegamenti radioamatoriali che di volta in volta verranno organizzati.

Red in collaborazione con Esa (European Space Agency)