UltimaEdizione.Eu  > 

In Tram da Marghera a Mestre da metà febbraio 2014

In Tram da Marghera a Mestre da metà febbraio 2014

Il Tram di Marghera sarà inaugurato nel febbraio 2014. “Confermo che, nonostante qualche rallentamento dei lavori dovuto alla ritardata consegna di alcuni materiali – ha annunciato l’assessore alla Mobilità del Comune di Venezia, Ugo Bergamo – sarà questa la data entro cui la tranvia prenderà ufficialmente servizio a Marghera”. La rassicurazione è stata data nel corso del sopralluogo effettuato al sottopasso della stazione ferroviaria di Mestre assieme ad esponenti della Municipalità di Marghera.

“Entro i primi di gennaio – ha spiegato Bergamo – si completeranno i lavori tecnici all’interno del sottopasso (installazione dell’illuminazione, delle telecamere, delle barriere sonore e della rete antincendio), ed alla fine dello stesso mese quelli riguardanti la fermata sotterranea, che sarà servita da due scale pedonali, due ascensori e due scale mobili per accedere direttamente al binario uno della 1trammarghera3stazione ferroviaria e alla stazione di interscambio di piazzale Favretti, che sarà realizzata in due lotti”.

I lavori prevedono, nella prima fase che dovrebbe concludersi con l’entrata in servizio del tram, la posa della nuova asfaltatura, la realizzazione di quattro stalli di sosta per i mezzi Atvo ed altrettanti per quelli Actv, l’approntamento dei passaggi pedonali e dell’illuminazione.

Entro aprile si effettuerà poi l’abbellimento del piazzale e dell’edificio che ospita già la biglietteria Atvo ed il bar, e in cui troverà posto anche un punto vendita Actv.

“Sarà un’opera funzionale – ha aggiunto Bergamo – ma di qualità, con soluzioni tecniche all’avanguardia, con pavimentazione e cordoli accurati, camminamenti protetti e un’illuminazione a led di 1trammarghera4grande effetto, per un costo che sfiorerà i 200.000 euro”.

“Per quanto riguarda l’entrata in funzione del tram a Marghera – ha ricordato Stifanelli – l’appuntamento con la Commissione per la Sicurezza, nominata dal Ministero dei Trasporti, che verificherà l’efficienza e la sicurezza del sottopasso, è fissato per il 1° di febbraio.

Poi ci sarà il pre-esercizio e, se non ci saranno intoppi, il via ufficiale è previsto per metà febbraio. Stiamo intanto già pensando come ‘difendere’ il sottopasso da possibili vandalismi: la notte ci saranno dei cancelli che ne renderanno impossibile l’accesso, mentre le pareti saranno abbellite con dei disegni, che saranno eseguiti o dai ragazzi del liceo artistico o dai writers”.

RomaSettRed-Ferpress