UltimaEdizione.Eu  > 

Dopo sentenza Corte Suprema Usa: o sposa coppia gay o va in carcere. Scelta difficile per funzionaria obiettrice

Dopo sentenza Corte Suprema Usa: o sposa coppia gay o va in carcere. Scelta difficile per funzionaria obiettrice

Poche le scelte per Kim Davis, funzionaria della Contea di Rowan, nel Kentucky, dopo che si è rifiutata di celebrare le nozze di una coppia gay perché sente la cosa contraria ai suoi sentimenti di cristiana.

La Corte Suprema degli Stati Uniti le ingiunge, infatti, di dar corso al matrimonio, altrimenti rischia di finire in carcere perché non le è riconosciuto il diritto di obiezione di coscienza.

Alla Corte, che aveva sancito la validità delle coppie omosessuali pochi mesi fa, si era rivolta un associazione dei diritti per i gay per chiedere che la funzionaria  fosse costretta a rilasciare il certificato di matrimonio alla coppia in questione.

Kim Davis, a questo punto, si è presa poche ore per decidere sulla decisione da prendere perché altrimenti può solamente dimettersi se intende persistere con il suo rifiuto.