UltimaEdizione.Eu  > 

50 morti tra le macerie del supermercato crollato a Riga. Si scava ancora perché altre persone mancano all’appello

50 morti tra le macerie del supermercato crollato a Riga. Si scava ancora perché altre persone mancano all’appello

Sono 50 i corpi delle vittime recuperate tra le macerie del supermercato della catena Maxima  crollato a Riga, capitale della Lettonia, mentre era pieno di clienti che due giorni fa facevano la spesa prima di tornare a casa dopo la fine dell’orario di lavoro.  Sembra, però, che almeno altre decine di persone manchino all’appello. Tra le vittime vi sono anche tre vigili del fuoco travolti da un secondo crollo mentre stavano intervenendo i primi soccorritori.

Il negozio è  situato in un complesso residenziale di epoca sovietica in un sobborgo della capitale. Non si sa ancora se è possibile legare il crollo a dei lavori che sembra fossero in corso per la realizzazione di un giardino sul tetto dei locali. Alcune decine di persone sono state estratte vive dalle macerie, tra cui sette vigili del fuoco, ma molte sono in ospedale in gravi condizioni.

 RomaSettRed