UltimaEdizione.Eu  > 

Violento terremoto in Alaska, 7.0. Ingenti i danni

Violento terremoto in Alaska, 7.0. Ingenti i danni

Un violentissimo terremoto di magnitudo 7,0 ha colpito l’Alaska, provocando la fuga di migliaia di persone dagli edifici e provocando un allarme tsunami per le zone costiere. Distrutte strade ed infrastrutture. Non vi sono ancora notizie su eventuali conseguenze per la popolazione e per gli edifici abitativi.

Il sisma è stato registrato a circa 11 km al nord di Anchorage, la più grande città dello stato,dove è seguita una successiva serie di scosse di terremoto  a circa 40 chilometri di profondità, la più potente delle quali è stata d’intensità di magnitudo pari a 5,7.

Nella zona vivono le circa 300.000 persone di Anchorage ed altre  100.000 nell’area circostante.

Il terremoto è stato rilevato dai sismometri di tutti gli Usa, fino  Boston che si trova sulla costa orientale, sull’oceano Atlantico.

Dopo un primo momento, l’allarme tsunami  per la costa americana del nord Pacifico è stato annullato.