UltimaEdizione.Eu  > 

Findus ritira il proprio Minestrone: rischio Listeria

Findus ritira il proprio Minestrone: rischio Listeria

La Findus ha ritirato dalla vendita, in molti paesi d’Europa, oltre che in Italia, il proprio Minestrone per rischio contaminazione da Listeria. Il ritiro della Findus riguarda ben 14  lotti di prodotto e la cosa è stata resa nota dall’azienda attraverso la pubblicazione di un avviso collocato sul proprio sito web.

“La decisione, comunica l’azienda, volontaria e in via del tutto precauzionale, di richiamare questi prodotti   è stata presa a seguito della segnalazione della potenziale contaminazione da Listeria di una partita di fagiolini, utilizzati in minima parte all’interno dei prodotti oggetto del richiamo”.

I ritiri fanno seguito a una segnalazione di allerta proveniente dall’Ungheria dopo che si è sviluppata un’epidemia in Europa ha causato finora 47 contagi e 9 decessi.

La Listeria è un batterio  pericoloso se i componenti del minestrone venissero consumati crudi, ma l’azienda scrive:  “Findus tiene a precisare – prosegue la nota dell’azienda – che la categoria dei prodotti oggetto del richiamo prevede il consumo solo previa cottura, come chiaramente indicato sulle confezioni. La cottura del prodotto annulla ogni potenziale rischio per la salute”.

I lotti interessati dal ritiro sono quelli di  Minestrone Tradizione da un chilogrammo contrassegnati dalle sigle L7311, L7251, L7308, L7310, L7334; quelli di Minestrone Tradizione da 400 grammi contrassegnati dalle sigle L7327, L7326, L7304 e L7303; quelli di Minestrone Leggeramente Sapori Orientali da 600 grammi contrassegnati dalle sigle L7257, L7292, L7318, L8011; e Minestrone Leggeramente Bontà di semi da 600 grammi contrassegnati dalla sigla L7306.