UltimaEdizione.Eu  > 

Giappone: a morte i componenti di una setta. Uccisero 13 persone

Giappone: a morte i componenti di una setta. Uccisero 13 persone

In Giappone, Shoko Asahara , il capo del la setta  Aum Shinrikyo, che nel 1995 ha effettuato un micidiale attacco nella metropolitana di Tokyo è stato giustiziato con altri suoi sei affiliati. Sono stati tutti impiccati. L’attentato venne effettuato liberando del gas nervino tra i viaggiatori sulla metropolitana della capitale del Giappone provocando la morte di 13 persone e l’avvelenamento di migliaia di persone.

L’esecuzione di Shoko Asahara, avvenuta in un carcere di Tokyo è stata confermata dal capo segretario di gabinetto del governo giapponese, Yoshihide Suga.

Le esecuzioni erano state rinviate fino a quando tutti i condannati non avessero completato gli appelli previsti dalla giustizia del Giappone.

Il 20 marzo 1995, i membri della setta rilasciarono il sarin sulla metropolitana nella capitale giapponese utilizzando dei sacchi perforati pieni di agente nervino liquido sulle linee dei treni che attraversavano la città di Tokyo.

La tossina colpì le vittime in pochi secondi soffocandoli. Alcuni rimasero accecati e paralizzati. Successivamente altri membri della setta Aum Shinrikyo misero in atto altri diversi tentativi falliti di diffusione di acido cianidrico in varie stazioni.