UltimaEdizione.Eu  > 

Usa: clamorosa smentita dei sondaggi. Trump perde le primarie in Iowa

Usa: clamorosa smentita dei sondaggi. Trump perde le primarie in Iowa

Dopo mesi e mesi di sondaggi fantasmagorici che lo volevano già quasi alla Casa Bianca, nello Iowa Donald Trump subisce una clamorosa sconfitta. Le primarie dei repubblicani, in questo che è uno degli stati granaio degli Usa, le ha infatti vince Ted Cruz, il senatore del Texas che ha trovato nelle urne il 28 %, mentre lo stravangante magnate dato per vincente si deve accontentare di circa il 25%.

Il ridimensionamento di Trump è reso ancora più evidente dal fatto che una delle promesse repubblicane Marco Rubio gli sta con il fiato sul collo con il 23 %. Insomma, la corsa per la nomination è ancora tutta aperta ed assolutamente incerta. Come era previsto da molti analisti, le “sparate” di Trump rischiano di sciogliersi come neve al sole nel momento in cui contano i voti della gente reale più che i sondaggi e i titoli giornalistici ad effetto.

Il grosso del partito repubblicano sembrerebbe far emergere dal voto dello Iowa la voglia di ragionare politicamente più che di abbandonarsi alla demagogia allo stato puro, sicuramente destinata ad infervorare i cuori dei settori estremisti, ma non in grado di assicurare il ritorno alla Casa Bianca dopo gli otto anni di astinenza della presidenza di Barack Obama.

Ora si tratterà di vedere se Donald Trump inizierà il proprio declino, come già accaduto in tante primarie del passato con candidati di simile caratura, che  tra i democratici o i repubblicani, si presentavano con una eccessiva carica di novità, o se modificherà comportamento e dichiarazioni in modo da restare nel gioco che conta fino alla designazione del candidato alla presidenza.

Hillary Clinton , in un finale al cardiopalma, quando manca pochissimo alla fine dello spoglio delle schede dei democratici, ha solo un margine di centesimi di percentuale di vantaggio sul senatore del Vermont, Bernie Sanders, il quale appare essere il suo unico rivale.