UltimaEdizione.Eu  > 

Pakistan: attentato suicida in tribunale fa 12 morti. Attaccati cristiani

Pakistan: attentato suicida in tribunale fa 12 morti. Attaccati cristiani

Un attentatore suicida ha attaccato un tribunale in Pakistan,  nella città settentrionale di Mardan, uccidendo  12 persone e ferendone più di 50. Tra i morti tre avvocati e altrettanti poliziotti.

L’uomo prima di farsi esplodere ha lanciato una bomba a mano tra i presenti prima di entrare di corsa nell’aula del tribunale presa di mira in cui si trovavano numerosi avvocati.

Quasi in contemporanea, quattro altri attentatori suicidi hanno preso di mira un quartiere cristiano vicino a Peshawar, ma sono stati uccisi dagli uomini della polizia di pattuglia.

Entrambi gli attacchi sono stati rivendicati dalla fazione Jamaat-ul-Ahrar dei talebani.

polizia pakistan

Sempre in Pakistan,  il mese scorso, fu organizzato un attentato che provocò la morte di  63 persone  CLICCA QUA tra cui 18 avvocati. Anche in quel caso ci fu un attentatore suicida che si fece esplodere all’ingresso del pronto soccorso dell’ospedale dove era stato appena portato il corpo di un noto avvocato, Bilal Anwar Kasi,  ucciso in precedenza.

Le vittime, così, erano state soprattutto legali e giornalisti che accompagnano il corpo dell’avvocato, presidente dell’associazione degli avvocati del  Beluchistan Bar Association, colpito da due sconosciuti mentre si stava recando presso il  tribunale di Quetta, nel sud del Pakistan.