UltimaEdizione.Eu  > 

Francesco in silenzio entra ad Auschwitz

Francesco in silenzio entra ad Auschwitz

Papa Francesco è entrato nel campo di sterminio nazista di Auschwitz-Birkenau  da solo e in silenzio. Il pontefice ha voluto così portare il suo commosso omaggio a oltre un milione di persone uccise in questo che è divenuto il simbolo della violenza umana di cui hanno pagato le conseguenze, ebrei, slavi, omosessuali ed avversari politici della perversa visione ideologica nazi fascista.

Francesco si è raccolto in preghiera in questo luogo della Polonia dove trovò la morte padre Kolbe che si offrì destinato alla morte in cambio di un padre di famiglia. Padre Kolbe, frate francescano, è stato dichiarato santo da Papa Giovanni Paolo II nel 1982.

francesco auschwitz meditazione

Francesco è stato  il terzo Papa ad attraversare il cancello di Auschwitz, passando sotto la terribile iscrizione  “Arbeit Macht Frei”, il lavoro rende liberi. Prima di lui, infatti, vi si recarono in pellegrinaggio Giovanni Paolo II e Benedetto XVI.

Papa Francesco, però, ha deciso di non parlare e di affidare al libro del campo un discorso scritto.