UltimaEdizione.Eu  > 

Due attentati in Siria hanno provocato la morte di almeno 39 persone mentre gruppi di insorti legati ad al-Qaeda

hanno preso d’assalto una città vicina il confine con la Turchia, Azaz.
20 persone avrebbero perso la vita a Zamalka, nei pressi della capitale Damasco. In 19, invece, sono stati uccisi in un villaggio della zona centrale del Paese, nella regione di Homs, da una bomba fatta esplodere al passaggio di un autobus.
Intanto aumentano gli scontri a fuoco tra i diversi gruppi che formano l’articolata opposizione siriana. Miliziani del gruppo legato ad al-Qaedsa, Stato Islamico dell’Iraq e il Levante (ISIS), hanno attaccato i combattenti dell’Esercito siriano libero (FSA), la sigla ufficiale dei reparti armati degli insorti, presenti ad Azaz , in una zona di frontiera con la Turchia
La Turchia è stata costretta a chiudere temporaneamente il suo posto di frontiera di Oncupinar dopo gli scontri tra le milizie anti al-Assad.

Red

Video su scontri confine Siria Turkia