UltimaEdizione.Eu  > 

Amnesty International: bombardamenti Russia in Siria hanno fatto 200 morti tra civili

TOPSHOTS
Syrian men react following an airstrike by Syrian government forces in Maaret al-Numaan on October 18, 2012. Syrian regime warplanes launched a new wave of strikes on the northwestern town of Maaret al-Numan, seized by rebels last week, an AFP correspondent reported.  AFP PHOTO/BULENT KILIC

Secondo Amnesty International, almeno 200 civili sarebbero stati uccisi nel corso di attacchi aerei condotti da jet russi in Siria dove l’esercito di Mosca è sceso pesantemente in campo contro l’Isis o Daesh.

Il rapporto di Amnesty International fa riferimento a circa 25 bombardamenti effettuati tra il 30 settembre e il 29 novembre nelle zone di Homs, Hama, Idlib, Latakia e Aleppo.

L’organizzazione sostiene l’esistenza di prove che dimostrano come la Russia effettui bombardamenti indiscriminati in aree densamente popolate, mentre Mosca ha sempre dichiarato di condurre solamente operazioni mirate contro le postazioni degli uomini del Califfato islamico.