UltimaEdizione.Eu  > 

Violenta giornata di sangue in Iraq: solo a Baghdad decine di morti

Violenta giornata di sangue in Iraq: solo a Baghdad decine di morti

E’ di 19 persone uccise e 48 ferite il bilancio di un attacco terroristico in Iraq portato contro un centro commerciale di al-Jawhara nella capitale, Baghdad. Preso di mira un quartiere abitato nella stragrande maggioranza da sciiti.

L’attacco però non è stato il solo fatto di sangue in Iraq dove si sono verificati numerosi attentati e sparatorie che hanno lasciato una lunga scia di morti e di feriti. In particolare, nella città di Muqdadiyah nella provincia di Diyala, 80 km dalla capitale, un attentatore suicida ha ucciso 18 persone in un casinò.

Per l’attacco di Baghdad, gli uomini armati che l’hanno compiuto hanno fatto prima esplodere un’autobomba all’esterno dell’edificio situato nella nuova Baghdad e prima di sparare all’impazzata contro i clienti del centro commerciale preso di mira frequentato in gran maggioranza da donne.

La polizia ha ucciso tutti i componenti del commando che in un primo momento sembrava avessero preso numerosa gente in ostaggio.

L’Isis, o Daesh, ha rivendicato l’operazione terroristica assieme a quella compiuta nella provincia di Diyala, mentre quella che ha provocato la morte di sette persone in un’altra zona di Baghdad non è stata ancora rivendicata da nessuno.