UltimaEdizione.Eu  > 

Terremoto: migliaia gli sfollati. Tutti subito spostati

Terremoto: migliaia gli sfollati. Tutti subito spostati

Le nuove scosse di terremoto che hanno colpito a cavallo le Marche e l’Umbria hanno provocato l’aumento del numero degli sfollati, che sono diventati migliaia. L’orientamento delle autorità è quello di trasferirli subito in strutture più sicure sula costa dell’Adriatico.

Del resto il movimento tellurico, soprattutto dopo le due forti scosse di terremoto che hanno spaventato l’Italia centrale, danneggiando numerosi edifici, spingendo le popolazioni a riversarsi  in strada, sembra non volersi arrestare. In poche ore le scosse registrate, sia pure molte di più bassa entità, sono state centinaia.

Un primo terremoto, di magnitudo 5.5, è stato registrato nei  pressi di Visso in provincia di Macerata, seguito due ore dopo, da una scossa magnitudo 6,1 il cui epicentro è stato segnalata nella stessa zona dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Decine di persone sono rimaste ferite, di cui quattro in modo serio. Un anziano è morto colto da infarto a seguito della paura e l’agitazione provocata dal terremoto. Immediato l’intervento della Protezione Civile che ha allestito i centri di raccolta e organizzato rifugi di emergenza in strutture sicure e antisismiche. Il tutto è avvenuto sotto violenti temporali che si sono abbattuti sulle zone colpite.

Secondo gli esperti questi fenomeni tellurici sono collegati e forse rappresentano la continuazione di quelli che lo scorso 24 agosto distrussero Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto e Pescara del Tronto e provocarono 298 morti.

Il terremoto ha scosso una larga area del centro Italia. E’ stata avvertita anche a Roma in maniera distinta provocando molta paura soprattutto ai piani alti delle abitazioni del quadrante nord.

terr_visso26ottobre2016

Distrutte completamente alcune vecchie chiese della zona. Alcuni ospedali nella zona colpita da questo ultimo terremoto sono stati sfollati. La Salaria è stata interrotta e le autorità hanno disposto la chiusura di tutte le strade della ValNerina. Centinaia le scosse che si sono poi ripetute in questa zona e in molte aree vicine.

Di seguito l’elenco dei comuni più vicini all’epicentro.

Comune Prov Dist Pop
Castelsantangelo sul Nera MC 3 310
Ussita MC 3 420
Visso MC 4 1180
Preci PG 8 757
Bolognola MC 12 161
Acquacanina MC 13 122
Monte Cavallo MC 14 149
Fiastra MC 14 578
Fiordimonte MC 14 207
Norcia PG 14 4915
Pieve Torina MC 16 1483
Montemonaco AP 16 635
Sellano PG 17 1140
Pievebovigliana MC 17 844
Montefortino FM 18 1214
Montegallo AP 19 573
Sarnano MC 19 3367
Muccia MC 20 929
Amandola FM 20 3709