UltimaEdizione.Eu  > 

Rischio radiazione medici se sconsigliano vaccinazioni

Rischio radiazione medici se sconsigliano vaccinazioni

Il medico non può consigliare di non usare le vaccinazioni. La disposizione, con minaccia di provvedimenti che possono arrivare alla radiazione in caso contrario, viene  direttamente dalla Federazione degli Ordine dei medici (Fnomceo) che stabilisce:  “Il consiglio di non vaccinarsi, in particolare se fornito al pubblico con qualsiasi mezzo, costituisce infrazione deontologica”.

La Federazione sottolinea l’importanza delle vaccinazioni e suggerisce delle strategie per aumentare le coperture vaccinali, negli ultimi anni fortemente in calo  in Italia.

Viene così rilanciata la presa di posizione assunta negli ultimi tempi dal Ministero alla Salute, dall’Istituto superiore di sanità, e di alcune Regioni, tra cui si è particolarmente distinta quella dell’Emilia e Romagna che ha deciso di vietare l’ingresso al nido per i bambini  non vaccinati.

La presidente della Fnomceo, Roberta Chersevani, ricorda che i “vaccini sono, nella storia della medicina, gli interventi più efficaci mai resi disponibili per l’uomo ed è forse proprio la scomparsa del confronto quotidiano con le conseguenze mortali o invalidanti di tante malattie, dovuta alla scoperta dei vaccini e delle terapie antibiotiche, che ha indotto la cittadinanza a credere che il successo sulle malattie infettive fosse definitivo”.

La Ministro della Sanità, Beatrice Lorenzi ha commentato il documento dei medici sostenendo che “una voce molto forte dal mondo scientifico riafferma in modo forte la volontà di essere dalla parte dei bambini e genitori per sconfiggere la piaga della paura medievale della vaccinazione. Il calo delle vaccinazioni è preoccupante e mette a rischio la salute dei nostri figli, dobbiamo sempre vigilare e continuare un’operazione di informazione ed educazione alla vaccinazione”.