UltimaEdizione.Eu  > 

“Passeggiata” nelle Langhe

“Passeggiata” nelle Langhe

Una visita in Piemonte nella storia e nel buongusto tra paesaggi incantati e incontaminati potrebbe essere l’idea per trascorrere un week-end al di fuori della normalità cogliendo emozioni uniche concedendo anche qualcosa alla golosità.

La zona a cavallo tra le provincie di Asti, Cuneo e Alessandria offre con un crescendo quasi rossiniano un alternanza suggestiva tra piccoli borghi ordinati e puliti. Castelli che ricordano il tempo passato. Eleganti cantine e ristoranti pronti ad accogliere sia ospiti che turisti della domenica per regalargli quelle sensazioni che trovano nelle radici del tempo le lontane origini. Le Langhe e il Roero sono un mosaico di infiniti paesaggi. Impossibile abbracciarli in un solo sguardo: meglio scoprirne uno alla volta, seguendo rotte che permettano, a poco a poco, di ricostruire un universo intero.

La Strada Romantica delle Langhe e del Roero si ispira proprio a questo approccio: descrivere un paesaggio allo stesso tempo unico e multiforme attraverso aspetti che, per tradizione o suggestione, ne sappiano evocare lo spirito d’insieme. Concepita per offrire ai turisti un’esperienza di visita originale, ma rispettosa dei ritmi e dello spirito del territorio. Lo si intuisce dalla scelta dei punti panoramici della Strada, pensati per godere appieno del paesaggio che li ospita.

a href=”http://www.ultimaedizione.eu/wp-content/uploads/2013/05/langhe5-barolovino-e-bicchiere.jpg”>langhe5 barolovino-e-bicchiereLe colline delle Langhe nascondono borghi bellissimi tra scorci mozzafiato e curatissimi vigneti: è il caso di Barbaresco e di Neive, la regione inserita nel circuito dei Borghi più belli d’Italia, con le sue case in pietra e le sue stradine tortuose. langhe8 alba-6166Capitale riconosciuta delle Langhe è Alba, una città di circa 30 mila abitanti che sorge sulla sponda destra del fiume Tanaro, uno dei numerosi affluenti del Po. Nel corso della sua storia, più che bimillenaria, è stata a più riprese invasa e saccheggiata, ma ancora conserva le antiche chiese e alcune tra le molte torri medievali. Alba è, infatti, conosciuta anche come città delle cento torri”, appunto per quel tipo di costruzioni che si ergevano orgogliose e numerose sopra le sue case. Ne sopravvivono una decina, erette per vanità patrizia o per difesa, racchiuse nel perimetro di un centro storico che conserva intatta la sua fisionomia medievale.

Piccole tappe che avranno il potere di avvinarvi a una regione, il Piemonte, che rappresenta una delle più significative eccellenze nel nostro paese. Non solo dal punto turismo, ma anche da quello vinicolo, tanto da essere una dei produttori più rinomati del mondo di vino pregiato.

Raggiungere le Langhe in auto è al giorno d’oggi una comoda passeggiata che può essere interamente compiuta in autostrada da Bologna, Milano, Torino, insomma da tutte le principali città, immettendosi a Piacenza sull’A31 in direzione Asti. L’ultima parte del percorso sarà compiuta seguendo le comode strade provinciali che ci porteranno a conoscere da vicino la realtà delle Langhe.

Per chi non volesse affrontare in auto il tragitto potrà affidarsi all’aereo o al treno. Per pernottare non mancano i consigli dell’Apt (Azienda di promozione turistica) delle Langhe che offre al turista un’ampia scelta di alloggio a prezzi modici e non in agriturismo, locande e alberghi di pregio.

Enrico Barone