UltimaEdizione.Eu  > 

Famiglia e Unioni civili: dura presa di posizione di Democrazia solidale

Famiglia e Unioni civili: dura presa di posizione di Democrazia solidale

Lorenzo Dellai, il capogruppo alla Camera dei deputati di Democrazia solidale – Centro democratico chiede un incontro di maggioranza a seguito del dibattito delle ultime ore sulla famiglia e sulla legge relativa alle Unioni civili.

“Sul tema della famiglia, ha dichiarato Dellai, non è possibile assistere a questo desolante spettacolo di iniziative singole, scoordinate e a forte rischio di strumentalità. Il nostro Gruppo Parlamentare ritiene necessario un incontro di maggioranza nel quale concordare la strategia del Governo su questo tema”.
.
“Ognuno mantenga l’opinione che crede più giusta sulle Unioni Civili così come approvate – io non ho votato a favore della legge – ma non è serio – sottolinea Dellai – che si assista ad una sorta di baratto: a fronte di una legge ambigua, più soldi a spot per la famiglia tradizionale. Noi pensiamo che, a fronte di una legge ambigua, occorra innanzitutto impegnarsi per risolvere le ambiguità: esse riguardano il delicato tema delle adozioni in rapporto con la pratica della maternità surrogata. E pensiamo che per la famiglia e la natalità – vero nodo di sistema per il nostro futuro – sia necessario stabilire una strategia di interventi materiali e immateriali di lungo periodo e di forte impatto. Per questo richiediamo che il Presidente del Consiglio convochi al più presto un incontro della maggioranza per definire in maniera organica e concordata le azioni possibili e le risorse a ciò destinate, nello spirito da sempre seguito, a nome nostro, dal collega Mario Sberna. Diversamente assisteremo solo alla fiera delle proposte fantasiose, alla quale – conclude Dellai – non intendiamo partecipare”.