UltimaEdizione.Eu  > 

In Indonesia nove carcerati per droga stanno per essere giustiziati

In Indonesia nove carcerati per droga stanno per essere giustiziati

E’ intervenuto persino il Segretario generale dell’Onu, Ban ki- moon, per evitare l’esecuzione prevista entro due giorni di nove detenuti nelle carceri indonesiane per droga. Tra i nove anche degli stranieri provenienti da  Australia, Nigeria, Brasile, Ghana e Filippine. Un decimo carcerato, un francese, non sarà nel gruppo perchè è ancora in corso un processo di appello.

I nove sono giù stati informati sulla prossima esecuzione, Il Segretario delle Nazioni Unite ha precisato che a livello internazionale la pena di morte è accettata solo per gravissimi crimini e quelli di cui sono accusati i nove non rientrerebbero  tra questi. Le autorità indonesiane, che non hanno ancora ufficialmente risposto a Ban Ki-moon, sostengono che il Paese sta vivendo una vera e propria emergenza a causa della diffusione degli stupefacenti.

L’Indonesia ha introdotto nuovamente la pena di morte per reati connessi alla droga solo dal 2013, dopo cinque anni di moratoria e solo in questo  primo periodo del 2015 sono state eseguite sei esecuzioni.