UltimaEdizione.Eu  > 

Viterbo: nuovo terremoto fa paura. Chiuse delle scuole

Viterbo: nuovo terremoto fa paura. Chiuse delle scuole

Un nuovo terremoto è stato registrato nei pressi di Viterbo dopo quello che ieri sera si era verificato a cavallo tra Umbria e Lazio. La scossa registrata dall’Istituto nazionale di Geofisica e di Vulcanologia, è stata d’intensità di magnitudo 3.4. L’epicentro è stato localizzato in prossimità di Acquapendente, ad una profondità di 7 chilometri.

Le località dove la scossa è stata avvertita  con maggiore intensità sono state Pitigliano, Santa Fiora, Città della Pieve, Chiusi, Radicofani, Allerona, Orvieto, Grotte di Castro, Tuscania.

La popolazione ha avvertito e molta gente si è impaurita. Chiuse alcune scuole delle località più vicine all’epicentro. Anche perché il movimento tellurico è inserito nei fenomeni sismici registrati da ieri dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, e localizzati nella vicina provincia di Terni e avvertiti in una larga area a cavallo tra Lazio e Umbria, con una propaggine in provincia di Diena.

L’intensità di magnitudo principale è stata fissata in 4.1 e la profondità è stata segnalata a 15 chilometri. Un intenso sciame sismico si è successivamente avviato con numerose scosse di assestamento, alcune delle quali hanno superato la magnitudo 2.0.

Di seguito i comuni più vicino all’epicentro dove maggiormente è stato avvertito il sisma più forte ,  in provincia di Terni, Viterbo e Siena:

terr_Umbria31Maggio2016_1

Castel Giorgio TR
San Lorenzo Nuovo VT
Castel Viscardo TR
Bolsena VT
Grotte di Castro VT
Acquapendente VT
Allerona TR
Porano TR
Orvieto TR
Gradoli VT
Proceno VT
Onano VT
Lubriano VT
Bagnoregio VT
Latera VT
Ficulle TR
Fabro TR
Capodimonte VT
San Casciano dei Bagni SI
Valentano VT
Marta VT
Montefiascone VT