UltimaEdizione.Eu  > 

Iraq: Usa inviano truppe speciali. Non è ancora l’intervento di terra, ma vogliono dividere l’Isis

Iraq: Usa inviano truppe speciali. Non è ancora l’intervento di terra, ma vogliono dividere l’Isis

Gli Stati Uniti starebbero per inviare in Iraq una forza specializzata per condurre missioni particolari con il compito di collaborare con le operazioni contro l’Isis in corso da parte dell’esercito iracheno e delle truppe curde dei peshmerga.

L’annuncio è stato fatto direttamente dal Segretario alla Difesa di Obama, Ashton Carter che ha anche precisato il fatto che questo gruppo di forze speciali dovrebbe effettuare incursioni, liberare ostaggi e partecipare alla cattura di jihadisti particolarmente ricercati.

Carter ha confermato che le forze armate irachene stanno per ricevere ulteriori forme di assistenza da parte degli Stati Uniti senza precisare molti dettagli sul numero delle truppe dispiegate, ma indicando che saranno concentrate sulla protezione delle frontiere dell’Iraq e il rafforzamento della capacità d’intervento delle forze governative irachene.

Secondo gli osservatori, se questo annuncio non significa che gli Stati Uniti stiano per fare un passo decisivo per un intervento di terra contro l’Isis, o Daesh, è comunque chiaro che Obama intende intervenire più decisamente, se non altro in questa fase, per dividere, come ha detto Carter, i seguaci del Califfato islamico operativi in Iraq, da quelli in Siria.