UltimaEdizione.Eu  > 

Brasile: altra strage in carcere. 33 morti. Di nuovo lotta tra gang rivali

Brasile: altra strage in carcere. 33 morti. Di nuovo lotta tra gang rivali

In Brasile, un’altra strage in carcere ha portato alla morte di almeno 33 detenuti uccisi durante una rivolta nel carcere della città di Boa Vista nello stato di Roraima, nel nord del Brasile. Il fatto è avvenuto  a pochi giorni di distanza da un’altra sommossa verificatasi  nel penitenziario di Anisio Jobim, a  Manaus, nello stato di Amazonas nei primi giorni del nuovo anno  CLICCA QUA . Nel corso di quella rivolta sono state uccise ben  56 persone che facevano parte di due bande rivali di trafficanti di droga.

Anche la nuova rivolta, nella Penitenciaria Agrícola de Monte Cristo, è scoppiata per gli scontri tra gruppi rivali di trafficanti e anche in questo caso molti corpi dei morti sono stati trovati decapitati come accaduto a Manaus.

In poche ore, la polizia ha riportato l’ordine nel carcere dove alcuni detenuti erano riusciti a far saltare le serrature di alcune celle e ad invadere un’ala separata dell’edificio, che si trova nella città di Boa Vista.

Secondo le autorità, gli autori della strage farebbero parte della PCC, la più grande banda di trafficanti di droga del Brasile capace di realizzare profitti superiori ai 30 milioni di dollari l’anno. Una banda composta da circa 13 mila delinquenti, di cui una buona metà è in carcere.