UltimaEdizione.Eu  > 

Filippine: 19 morti per due bombe davanti a chiesa cattolica

Filippine: 19 morti per due bombe davanti a chiesa cattolica

Nelle Filippine, due bombe hanno provocato la morte di almeno 19 persone dopo essere state fatte esplodere dinanzi ad  una cattedrale cattolica sull’isola di Jolo, nel sud del paese, dove i militanti islamici sono molto attivi, soprattutto quelli  del gruppo Abu Sayyaf. Decine le persone ferite, alcune anche in modo grave.

La prima esplosione è avvenuta durante la celebrazione della messa domenicale, mentre un secondo ordigno  è stato fatto detonare nel parcheggio.

L’attentato è stato organizzato  pochi giorni dopo che nella regione si è votato un referendum indetto per concedere una maggiore autonomia nella regione di Bangsamoro, a maggioranza musulmana, ma gli elettori nella provincia di Sulu, dove si trova Jolo, lo hanno respinto.

Nessun gruppo ha rivendicato ancora detto il sanguinoso l’attacco. La Cattedrale di Nostra Signora del Monte Carmelo  è stata già oggetto di attentati simili nel passato.

Alcuni dei feriti sono stati spostati per via aerea nella vicina città di Zamboanga.

Definendo l’attacco un “atto vile”, il Segretario alla Difesa delle Filippine, Delfin Lorenzana, ha invitato la popolazione locale a collaborare con le autorità  per poi aggiungere: “Useremo tutta la forza della legge per assicurare alla giustizia i responsabili di questo gesto”.