UltimaEdizione.Eu  > 

Conte: trattiamo con Ue. Caliamo al 2% il rapporto deficit/ Pil

Conte: trattiamo con Ue. Caliamo al 2% il rapporto deficit/ Pil

Il Presidente del consiglio, Giuseppe Conte, è volato a Bruxelles, con il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, per incontrare il Presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, nel tentativo di fermare la procedura di infrazione che potrebbe essere adottata a seguito della manovra economica varata recentemente dal Governo.

Il Presidente Conte ha dichiarato che il rapporto deficit/Pil scenderà al 2,04%aggiungendo: “Abbiamo anticipato la nostra proposta a Bruxelles sulla manovra. Abbiamo illustrato il nostro piano. Non tradiamo affatto la fiducia degli italiani. Rispettiamo gli impegni presi. Rispettiamo sia la platea che gli importi delle misure sul reddito di cittadinanza e su quota cento. Il saldo finale che abbiamo proposto è il 2,04%”.

I due esponenti del governo italiano hanno incontrato anche il vicepresidente della Commissione Dombrovskis e il commissario europeo agli Affari economici e finanziari Moscovici.

L’Italia quindi cede scendendo dal previsto e annunciato tetto era del 2,4%. Conte ha precisato che i famosi provvedimenti denominati “quota 100″ e ” reddito di cittadinanza” non saranno modificati prima di aggiungere: “Abbiamo messo sul tavolo una proposta seria. Confidiamo che questo negoziato possa concludersi in modo positivo. Abbiamo illustrato la nostra proposta che mi consente di dire che non tradiamo affatto la fiducia degli italiani, rispettiamo gli impegni presi in particolare sulle riforme che hanno maggiore impatto sociale”.

Il Presidente del consiglio ha poi scritto su Twitter” “La trattativa con la Ue prosegue, andiamo avanti con forte determinazione”.