UltimaEdizione.Eu  > 

Londra: il governo approva l’accordo per la Brexit. Voto a rischio

Londra: il governo approva l’accordo per la Brexit. Voto a rischio

Il Governo britanno ha approvato la  bozza di accordo con l’Unione Europea sulla Brexit, cioè l’uscita del Regno Unito dalla Ue. Lo ha annunciato la Primo ministro, Theresa May, dopo una riunione durata  cinque ore. “E’ il meglio che si potesse avere in questo negoziato nell’interesse nazionale. “, ha detto la May la quale ha precisato che non è stata una decisione  maturata alla “leggera”.

Secondo la May, la bozza consentirà a Londra di “recuperare il controllo”, mentre l’alternativa sarebbe stata di non avere alcun accordo. Confermando che il nodo cruciale era rappresentato dalla questione della frontiera tra Irlanda del Nord e la Repubblica d’ Irlanda, May ha detto poi che si attende “giorni difficili”.

Adesso sarà il Parlamento di Londra a dover approvare o respingere le 585 pagine che compongo l’accordo a proposito del quale si sa come sia forte l’opposizione di una discreta parte dei parlamentari conservatori  del partito della May. I laburisti sono pronti ad approfittare dell’occasione per tornare al voto dopo una crisi di governo.

L’articolo 14 della bozza stabilisce che i cittadini della Ue e del Regno Unito potranno uscire ed entrare nelle due aree con il passaporto o con la carta d’identità e che dopo 5 anni dalla fine del periodo di transizione, le carte di identità potrebbero essere rifiutate se non rispetteranno gli standard di identificazione biometrica.

Secondo il presidente della Commissione Ue, Jean Claude Juncker, che ha inviato una lettera al presidente del Consiglio della Ue, Donald Tusk “sono stati compiuti progressi decisivi nei negoziati sul ritiro ordinato del Regno Unito dall’Unione europea”.