UltimaEdizione.Eu  > 

Siria: ispettori dell’Onu a Douma per le armi chimiche

Siria: ispettori dell’Onu a Douma per le armi chimiche

In Siria, gli ispettori dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac) sono finalmente riusciti raggiungere la città di Douma dove hanno raccolto diversi campioni in modo da fare luce sul presunto attacco chimico del 7 aprile scorso .

A riferirlo è la stessa Opac che aveva incontrato non poche difficoltà nel riuscire a far raggiungere ai propri esperti l’area in cui era stata segnalata la contaminazione di centinai di persone con sostanze vietate dalle convenzioni internazionali.

Gli esperti internazionali di armi chimiche hanno raggiunto Douma partendo da Damasco, dove il team composto da nove membri aspettava da una settimana il via libera dopo che visita era stata ritardata a causa del fatto  che un team di valutazione dei rischi delle Nazioni Unite era stato attaccato con spari lungo il percorso.

A seguito delle presunte vicende di Douma, che si trova nella regione della Ghouta orientale, non lontano dalla capitale della Siria, Damasco, americani britannici e francesi hanno effettuato un bombardamento di alcuni siti militari siriani.

La visita a Douma degli ispettori Opac era stata annunciata dalla Russia  che si aspetta, dice un comunicato di Mosca, “un’indagine imparziale su tutte le circostanze di ciò che è successo e la rapida presentazione di una relazione oggettiva”.