UltimaEdizione.Eu  > 

Pesto alla genovese: non c’è il botulino Cessato l’allarme. Brava l’azienda produttrice

Nel pesto alla genovese non c’è il botulino. Cessato il grido d’allarme sul pesto alla genovese lanciato dalla società Bruzzone e Ferrari, del capoluogo ligure, che produce e distribuisce sia con il proprio marchio, sia con altre etichette.

La notizia è stata diffusa dopo che sono stati resi noti gli esami di laboratorio effettuati dopo che la stessa società aveva invitato gli eventuali acquirenti a non consumare le confezioni di pesto che avessero indicato la scadenza del 9 Agosto.

L’allarme si è rivelato infondato, così le preoccupazioni di alcune persone che si erano presentate in ospedale subito dopo la diffusione del comunicato dell’azienda genovese. Verso la società in questione deve andare il plauso di tutti i consumatori perché ha messo a rischio la propria immagine pur di evitare eventuali, possibili danni alle persone.

Red