UltimaEdizione.Eu  > 

Sarà sciopero dei trasporti. I sindacati con cedono

Sarà sciopero dei trasporti. I sindacati con cedono

Confermato lo sciopero generale per i trasporti pubblici di oggi. Ridotto a quattro ore quello del giorno 26 dell’Alitalia. I sindacati rispondono alle richieste di rinvio confermando l’astensione dal lavoro per la giornata di oggi.

A richiedere l’annullamento dello sciopero  era stato il ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Toninelli, ma le organizzazione sindacali , Filtcgil Fitcisl Uiltrasport, hanno deciso di andare avanti sostenendo che ” non ci sono le condizioni per rinviare lo sciopero”  a seguito di quello che hanno definito ” una mancanza di dialogo nonostante i gravi problemi dei trasporti”.

Nello sciopero saranno coinvolti gli addetti del trasporto pubblico e delle metropolitane, i ferrovieri, i marittimi,  il personale delle autostrade.  Gli orari  varieranno da settore a settore e da città a città.

I bus e mezzi del trasporto locale si fermeranno per quattro ore, inclusi tassisti e vetture a noleggio con conducente. Il personale dei trasporti marittimi si fermerà per 24 ore. A Napoli l’astensione dal lavoro dureràdalle 9 alle 13; a Palermo dalle 9:30 alle 13:30; a Venezia dalle 10 alle 14; a Bologna dalle 11 alle 15; a Genova dalle 11:30 alle 15:30; aRoma e Bari dalle 12:30 alle 16:30; a Firenze, Milano e Torino dalle 18 alle 22.I treni si bloccheranno dalle 9:01 alle 17:01, nel rispetto delle fasce di garanzia.

L’unica novità riguarda il aereo. L’agitazione del 26 sarà limitata a  quattro ore, dalle 10 alle 14. Coinvolgerà tutti gli addetti  a eccezione dei controllori di volo dell’ENAV. Fermo invece per 24 ore il personale Alitalia dopo l’emissione di un’ordinanza del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti .