UltimaEdizione.Eu  > 

Scoperti i primi resti dell’uomo in Europa

Scoperti i primi resti dell’uomo in Europa

I ricercatori hanno trovato il primo esempio della specie umana in Europa. Risalirebbero a circa 210 mila anni , in un’epoca in cui l’Europa era occupata dai Neanderthal, e sarebbero i più antichi ritrovati al di fuori dell’Africa.

Si tratta di un teschio portato alla luce in Grecia negli anni ’70. La scoperta dimostrerebbe l’esistenza di prove di una precedente migrazione di persone dall’Africa mai ritrovate nel DNA delle  persone  oggi viventi.

I risultati sono pubblicati sulla rivista Nature da alcuni ricercatori che hanno analizzato due fossili significativi nella grotta di Apidima in Grecia.